La dimensione familiare di Flavio Favelli

arte

La ricerca artistica di Flavio Favelli è una delle analisi contemporanee che più si avvicinano al tema della memoria: è memoria familiare, legata principalmente ai ricordi riguardanti aneddoti di famiglia, comportamenti, tradizioni e più in generale a ciò che ogni individuo ha vissuto nel privato. È utile ripercorrere la  biografia dell’artista per poter spiegare il suo lavoro, soffermandosi sulle vicende che l’hanno in qualche modo condizionato o avvicinato all’arte. La storia di Favelli comincia nel 1967 a Firenze e prosegue nella casa-studio a Savigno, in provincia di Bologna, dove era solito trascorrere le vacanze da bambino.