The blank – Arte a domicilio

arte

The Blank Contemporary Art lancia il box di Natale, in edizione limitata di 200 pezzi, che comprenderà un’opera dell’artista Andrea Romano e una di Alberto Garutti, realizzate in occasione della mostra Il Dono. Sulla vita e la morte, insieme a due biglietti per visitare l’esposizione, non appena potranno riaprire gallerie e musei.

Il principale network italiano in fatto di Arte e Cultura Contemporanea, The Blank, ha indetto quest’iniziativa che nasce con l’intento di sensibilizzare il pubblico del mondo dell’arte sul tema del dono, della solidarietà e della vicinanza. Dopo aver inaugurato online nel mese di novembre il festival di arte contemporanea, The Blank ArtDate, propone per le feste invernali quest’idea che risulta sia un regalo originale per gli appassionati che un simbolo benaugurante per il futuro: da un lato, sostiene i propri lavoratori nel mondo dell’arte a non fermarsi e, dall’altro, fa immaginare quella normalità tanto attesa che riporterà il pubblico nelle sale dei musei.
Nell’attesa di poter vedere dal vivo la mostra Il Dono. Sulla vita e la morte al Palazzo della Ragione, in Piazza Vecchia a Bergamo, le persone potranno scegliere un multiplo dell’opera Didascalia di Alberto Garutti e uno dell’opera From me to. give di Andrea Romano per la cifra simbolica di 20 euro, senza alcun costo di spedizione.

Il giovane artista Andrea Romano, classe ’84, vive e lavora a Milano e per l’occasione ha collaborato con Massimo Grimaldi, ideatore dell’applicazione .give (da qui il titolo), a cui ha devoluto parte del budget della residenza, offerto da The Blank, per la realizzazione di. .give, piattaforma di scambio solidale per la comunità. Le parole chiave di questo progetto sono state riportate dall’artista su quattro poster, frutto di un lavoro di collage di diverse carte da parati, che sono ora offerte al pubblico. Il secondo gruppo di opere in questione sono di Alberto Garutti, artista conosciuto nella scena bergamasca perché ha realizzato un’installazione per cui in Piazza Dante, a Bergamo, si accendono i lampioni ogni volta che all’ospedale della città nasce un bambino. In questo caso ha lavorato con le Didascalie che costituiscono l’opera stessa. Garutti collabora con le comunità da cui poi trae ispirazione e a cui poi restituisce un contenuto nuovo; anche la stessa lettura di questi fogli colorati differenti creerà un dialogo nuovo tra le persone ed una complicità sconosciuta.
Un dono nel dono: le opere stesse sono frutto di collaborazione e supporto reciproco e questo gesto vorrebbe esserlo altrettanto.

Per prenotare questo regalo ad arte basta mandare una mail ad associazione@theblank.it

Elisabetta Pagella

Alberto Garutti